Mai più senza video – episodio 5

Che finale è senza una battaglia?

In questo caso si tratta di una battaglia a colpi di spot.

A sfidarsi in duello da una parte Giacomo Boeri e Lorenzo Lodovichi, due dei nostri migliori videomaker, che si sono conosciuti in una delle edizioni di Movi&Co e da pochi mesi hanno dato vita a The Blink Fish, dall’altra Marco Gentile, regista di Filmmaster.

Giacomo e Lorenzo, fra i tanti premi che hanno vinto nelle loro partecipazioni a Movi&Co., si sono anche aggiudicati la Menzione Speciale Filmmaster. Giacomo nel 2011 con il video per Graniti Fiandre e Lorenzo nel 2012 con il video per Campari 

Filmmaster è uno dei patrocinatori di Movi&Co. e da 3 anni dà una Menzione Speciale, ovvero sceglie un concorrente di Movi&Co. da coinvolgere in un proprio progetto.

Abbiamo scelto 5 categorie e abbiamo chiesto a Giacomo, Lorenzo e Marco di duellare mostrandoci il video migliore per ogni categoria, ovviamente esclusi i video realizzati da loro. Secondo voi chi vince?

 

PUBBLICITA’ SOCIALE

Video proposto da Marco Gentile - The Lover per Come4.org

 

Video proposto da Giacomo Boeri e Lorenzo Lodovichi - Don’t drink and drive per MTV

 

IRONIA

Video proposto da Giacomo Boeri e Lorenzo Lodovichi - SOS Condom per Durex

 

Video proposto da Marco Gentile - Du papier c’est du papier per Double A Paper

 

EMOZIONE

Video proposto da Marco Gentile - The Kiss per Vodafone

 

Video proposto da Giacomo Boeri e Lorenzo Lodovichi - Mr. W per Epuron

 

VIRALE

Entrambi hanno scelto di sparare lo stesso colpo – The Epic Split per Volvo Trucks

 

L’AVREI VOLUTO FARE IO

Video proposto da Marco Gentile – Made from cool per Jack and Jones

 

Video proposto da Giacomo Boeri e Lorenzo Lodovichi – A Therapy per Prada

Mai più senza video – episodio 4

L’emozione come leva per la comunicazione interna.

Si è parlato anche di questo durante Mai più senza video. L’importanza del video nella comunicazione integrata, l’evento organizzato da Movi&Co. presso la  Fondazione Riccardo Catella, il 25 febbraio 2014.

La case history presa in considerazione è Dompé, azienda del settore farmaceutico, Partner Movi&Co. nel 2013.

Movi&Co. in questi 11 anni di attività ha lavorato spesso con aziende farmaceutiche, una sfida ardua per i videomaker che si trovano ad affrontare spesso temi difficili e complessi, con tutte le limitazioni e i paletti imposti dalle aziende stesse.

Il caso di Dompé rientra perfettamente nella descrizione appena fatta, ma è anche uno di quei casi in cui entrambi i videomaker, con la loro creatività e talento, sono riusciti a emozionare raccontando temi complicati e delicati, come quello della Ricerca nell’ambito delle malattie rare.

Nathalie Dompé, Responsabile CSR del Gruppo biofarmaceutico Dompé, racconta: “Le regole rigorose del cinema e la necessità di condensare in pochi minuti la cultura di un’azienda come Dompé, hanno richiesto ai registi di Movi&Co. uno sforzo di sintesi notevole. Il risultato è stato sorprendente. Da punti di vista assolutamente inediti sono riusciti a cogliere l’essenza del nostro lavoro, toccando corde profonde: da un lato la nostra esperienza consolidata nel settore, dall’altro il futuro e il valore della ricerca scientifica. Credo che Movi&Co. offra un’ottima occasione per ogni azienda per riflettere sui propri valori fondanti e contribuire a perpetuare la propria identità anche come strumento avanzato di informazione verso il pubblico e i dipendenti”.

Il Punto di Vista di Alberto Braga ed Eleonora Di Nardo

 

Dompé 12 anni di Alex Alpini e Giacomo Boeri

 

Entrambi i video sono stati utilizzati dall’azienda, in apertura delle riunioni aziendali, in tutte le sedi.

Ci hanno aiutato a raccontarci – continua Nathalie Dompé – perché dicono di noi qualcosa che ci rispecchia e ne fanno una sintesi in cui tutti possono identificarsi. Anche in questo modo si costruisce l’identità di un’azienda.

 

 

 

Mai più senza video – episodio 3

Continua l’appuntamento con Mai più senza video!, il post settimanale che vi racconta cosa è successo il 25 febbraio in Fondazione Riccardo Catella, durante l’evento Movi&Co.

Proseguiamo con il panel dedicato all’Ironia come leva per la comunicazione esterna, una serie di case history Movi&Co. in cui l’ironia è protagonista!

L’ironia spesso è un linguaggio vincente, perché richiede una cooperazione con il destinatario del messaggio che deve decifrare il significato apparentemente nascosto fra ciò che sembra e ciò che non è.

Iniziamo con un video che ha riscosso molto successo I Professionisti di Giovanni Abitante per Bricocenter, vincitore del Premio Miglior Idea Creativa 2013.

Anche ChiliTv, Partner nel 2013 ha deciso che l’ironia poteva essere la chiave vincente per il suo messaggio e si è affidata all’idea di Kinedimorae: La parabola non serve più, idea che è risultata vincente, infatti l’azienda sta utilizzando i video come spot nel proprio canale youtube

Misunderstanding di sguardi, più che di parole, per il video di Valentina Barreca Le sfide di ogni Giorno, realizzato per il quotidiano Il Giorno, che lo ha pubblicato sul proprio sito internet.

Facciamo un tuffo nel passato e vi mostriamo il video che ha vinto nel 2011 il Premio Miglior Videomaker Emergente

Superman di Davide Labanti realizzato per Forum Risorse Umane. Il video all’epoca è stato trasmesso su tutto il circuito nazionale Telesia e usato in apertura di tutti gli interventi della Manifestazione

Sempre del 2011 è JVCheese di Tak Kuroha, Andrea Piana e Federica Gasca Quierazza realizzato per JVCKENWOOD Italia e vincitore del premio Miglior Colonna Sonora Originale

Il Giocatore: quando il cinema incontra il teatro

Oggi vi proponiamo una piccola deviazione dal mondo del cinema…che poi tanto deviazione non è.

Infatti in questo progetto è nascosta una delle tante connessioni creatasi grazie a Movi&Co. 

Da domani al Teatro Out Off di Milano andrà in scena, fino al 30 marzo, Il Giocatore di Dostoevskji per la regia di Alberto Oliva.

Poker online, cavalli, lotto, gratta e vinci: quasi tre milioni di italiani oggi sono malati d’azzardo. Spesso senza rendersene conto. Con questo spettacolo si cerca di avviare un’indagine su una tematica di grande attualità attraverso le potenti parole di Fedor Dostoevskij, che ci fa penetrare nei meandri dell’animo umano senza mai fermarsi a uno sterile giudizio, ma cercando di comprendere le dinamiche che muovono l’uomo verso il vizio.

Tre gli attori in scena – Mino Manni, Davide Lorenzo Palla e Chiara Anicito, alternata a Elena Ferrari- e scenografie video realizzate da Sara Scanderebech ed Elisa De Fazio sotto la supervisione di Maurizio Losi.

Ed ecco qui il collegamento Movi&Co.

Maurizio Losi, partecipò a Movi&Co nel 2006, da allora è diventato il videomaker ufficiale di tutti gli eventi Movi&Co e ha fondato una sua casa di produzione la Exen Media, con la quale si è affermato nel mondo della pubblicità, vincendo numerosi premi.

Elisa De Fazio partecipa a 5 edizioni di Movi&Co, raggiungendo spesso il podio, come nel 2009 quando vince il Primo Premio con un video per Saeco.

Elisa lavora spesso in animazione, Maurizio la scopre durante una premiazione di Movi&Co e la invita a collaborare con Exen Media su alcuni progetti.

Il Giocatore è un progetto nuovo, prodotto da Exen Drama, il nuovo ramo teatrale di Exen Media.

Un progetto che unisce giovani talenti teatrali, come il regista Alberto Oliva, che ha solo 28 anni ed è vincitore del premio Sipario e del Premio Pirandello e giovani talenti cinematografici che con potente attualità, partendo da Dostoevskji, riescono a narrare il vortice di perdizione che colpisce, infetta e annienta le vite dei tanti giocatori d’azzardo, oggi come ieri.

ILGIOCATORE_locandinaweb

 

Mai più senza video – episodio 2

Continua l’appuntamento con Mai più senza video!, il post settimanale che vi racconta cosa è successo il 25 febbraio in Fondazione Riccardo Catella, durante l’evento Movi&Co.

Dopo le novità della nuova edizione del Concorso, la mattinata è proseguita con un panel dedicato alla Comunicazione Sociale e all’Impegno Sociale di Movi&Co.

Movi&Co dal 2009 persegue l’obiettivo formativo di avvicinare i videomaker al linguaggio della pubblicità sociale e offre a una ONLUS la partecipazione gratuita al Concorso.

I videomaker così imparano anche a confrontarsi con un linguaggio diverso: quello della comunicazione sociale, un campo difficile, dove gli equilibri  fra le emozioni sono spesso molto sottili e il rischio di ottenere un risultato opposto da quello richiesto è molto alto.

Diverse le tematiche con le quali i videomaker di Movi&Co si sono confrontati in questi anni, da Lega del Filo d’oro nel 2010, a Legambiente nel 2012 fino a Terre des Hommes nel 2013, tutti sono riusciti a trovare la giusta chiave di racconto, aggiudicandosi ognuno un premio nella propria edizione.

La case history che abbiamo voluto raccontare è quella del video di Avis Milano, realizzato nel 2011 da Stefano Lodovichi e vincitore del Primo Premio.

Abbiamo scelto Avis Milano perché è una case history di successo, che racchiude tutti gli obiettivi di Movi&Co ed evidenzia perfettamente il percorso che Aziende e Videomaker fanno con e grazie anche al Concorso.

Stefano Lodovichi è uno dei nostri videomaker più bravi, ha partecipato a 3 edizioni di Movi&Co e fin da subito si è distinto per la sua capacità registica, vincendo un premio a ogni sua partecipazione, fino appunto al Primo Posto con il video per Avis. L’abbiamo visto crescere professionalmente fino alla realizzazione del suo primo lungometraggio, Aquadro, che ha riscosso un grande successo di critica e ha vinto numerosi premi nei più importanti Festival, in Italia e in Europa.

Avis ha utilizzato il video in molto delle sue attività di comunicazione, costruendo progetti ad hoc, partendo dal video, per la sensibilizzazione alla donazione del sangue.

Vi lasciamo alle parole di Sergio Casartelli, Presidente Onorario di Avis Milano, che racconta con passione ed emozione l’importanza dell’attività di Avis e di come Stefano sia riuscito con un video dal forte impatto visivo ed emotivo a centrare il punto.

 

Mai più senza Video – episodio 1

Si è tenuto ieri, presso la Fondazione Riccardo Catella di Milano, l’evento Mai più senza video! organizzato da Movi&Co. per presentare la nuova edizione del concorso e contemporaneamente raccontare l’importanza strategica del video nella comunicazione integrata di un’azienda.

Da oggi, per quattro settimane, ogni mercoledì, vi mostreremo i video che abbiamo visto ieri e approfondiremo i temi trattati.

Iniziamo subito da Movi&Co e tutte le novità dell’XI Edizione, preannunciate nel video Promo realizzato da Fabio Valle e Giorgio Siravo.

Movi&Co. è un Concorso che coinvolge i Videomaker, le Aziende Partner e i Patrocinatori. E’ un’opportunità di incontro e confronto con un obiettivo comune: dare visibilità al talento attraverso un percorso altamente formativo che si conclude con la realizzazione di un video per la comunicazione aziendale.

Sono passati 11 anni dalla prima edizione, il Concorso è sempre stato in continua evoluzione perché è importante stare al passo con le ultime tendenze del mondo della comunicazione audiovisiva. In questi 11 anni Movi&Co. ha fatto incontrare circa 230 Aziende con più di 500 Videomaker. Sono stati realizzati più di 520 video di cui 100 sono stati premiati dai più famosi registi italiani e tutto questo grazie anche ai circa 30 Patrocinatori che sostengono l’iniziativa.

Brochure (trascinato)

Come ha sottolineato il Prof. Gianni Canova Movi&Co. è uno strumento di formazione unico, per tutti i ragazzi che vogliono affacciarsi a questa professione.

Dopo 11 anni le esigenze dei Videomaker e delle Aziende sono cambiate, da qui la voglia di sottolineare con il claim Connecting Creativity, un realtà dove le idee, le immagini e l’innovazione si incontrano, dialogano e si fondono per comunicare con efficacia, emozione e originalità. Uno spazio dove le Aziende si confrontano con i Videomaker indipendenti per realizzare video da utilizzare nelle proprie attività di comunicazione.

Ma soprattutto da queste nuove esigenze nascono i cambiamenti pensati per Movi&Co. 2014

Brochure (trascinato) 1I cambiamenti per le Aziende:

- il Concorso avrà ciclo continuo, ovvero l’Azienda potrà decidere di diventare Partner e farsi realizzare il video in qualsiasi momento dell’anno. Tutti i video realizzati entro il 15 novembre 2014, andranno in Concorso in questa edizione.

- l’Azienda Partner avrà la possibilità di presentare il suo brief a 3 videomaker, ognuno dei quali proporrà la sua creatività, ma solo uno verrà scelto e realizzerà il video. In questo modo l’Azienda può confrontassi con 3 creatività differenti e scegliere quella più adatta alle sue esigenze.

- il video realizzato andrà in Concorso e sarà valutato da una Giuria di esperti

Quest’anno il Regista italiano presente in Giuria sarà Roberto Faenza, di cui abbiamo appena visto nelle sale Anita B.

Brochure (trascinato) 2

I cambiamenti per i Videomaker:

- il Videomaker può iscriversi in qualsiasi momento e se supera la Selezione entra a far parte della Piattaforma Creativa di Movi&Co., avendo quindi la possibilità di essere abbinato a un’Azienda Partner

- Il Videomaker selezionato e abbinato  a un’azienda Partner, riceverà il brief e parteciperà alla gara di script, insieme ad altri 2 videomaker

- Il Videomaker scelto dall’Azienda realizzerà il video che andrà in Concorso, gli altri 2 potranno essere abbinati a una nuova azienda e partecipare a una nuova gara di script

- Ogni Videomaker che realizzerà un video, avrà un rimborso di 1300 euro, di cui 500 in fase di preproduzione e 800 alla consegna del video.

- tutti i video realizzati entro il 15 novembre 2014 gareggeranno per il Montepremi di 14.000 euro suddiviso in 5 Premi, più la Menzione Speciale Filmmaster e il Premio Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO

Movi&Co. ritiene che la valorizzazione del talento dei giovani sia la vera leva di forza, culturale ed economica, del nostro Paese e spera che questi cambiamenti contribuiscano a continuare con successo l’attività di promozione della creatività, di sviluppo di professionalità emergenti e di responsabilità sociale.

Brochure (trascinato) 3

Movi&Co. 2014:”Mai più senza video! L’importanza del video in una comunicazione integrata”

1614551_10202243712032094_952170601_oDopo la Premiazione di Movi&Co. 2013 tenutasi lo scorso 5 dicembre presso La Triennale di Milano e che ha visto sul podio Ducati, Gruppo Hera e Samsonite, eccoci pronti per una nuova edizione!

Un nuovo sito ed una nuova veste grafica sono solo due delle tante novità di Movi&Co. 2014 che presenteremo il 25 febbraio presso la Fondazione Catella durante l’evento “Mai più senza video!L’importanza del video in una comunicazione integrata”.

Il primo  concorso che mette direttamente in contatto  aziende e giovani videomaker per la produzione di materiali audiovisivi di comunicazione aziendale, infatti, si rinnova in molti aspetti e vi invitiamo a scoprirli partecipando al nostro workshop.

Per il pdf del programma clicca qui

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.