Menzione Speciale Filmmaster

Iniziamo oggi a pubblicare giorno per giorno i video vincitori della X Edizione di Movi&Co, per continuare a raccontare le storie dei videomaker e delle aziende e, dal backstage a quello che accade dopo la premiazione.

Partiamo da un premio molto importante quello dato da Filmmaster che consiste in 1000 euro e una collaborazione con la famosa casa di produzione internazionale.

Karim Bartoletti, Socio ed Executive Producer di Filmmaster ha scelto di offrire quatte opportunità a Ambra Principato per il suo video Rainbowluv realizzato per Terre Des Hommes.

Movie&co.Premiazioni2013-51

“Il video, realizzato in animazione, arriva dritto al suo scopo. Un linguaggio semplice, ben realizzato, che si sposa perfettamente con il messaggio che la Onlus ha voluto lanciare” spiega Karim Bartoletti.

Ambra ha realizzato un video per il Progetto Moltiplicamore ” un bellissimo racconto animato, un lavoro splendido, pieno di cuore e poesia” commenta Paolo Ferrara, Responsabile Comunicazione e Raccolta Fondi che ha già annunciato l’utilizzo del video fra febbraio e marzo in rete e su altri media in una versione più corta, su cui Ambra sta lavorando.

Movie&co.Premiazioni2013-58

Siamo molto contenti che Ambra e Terre des Hommes continuino a lavorare insieme. 

La premiazione è un momento importante per Movi&Co, perché il talento dei videomaker viene riconosciuto e premiato, ma quello a cui teniamo di più è il nostro obiettivo principale: creare sinergie e rapporti fra i videomaker e le aziende, sperando che si sviluppino in future collaborazioni, come in questo caso fra Ambra e Terre des Hommes.

Speriamo inoltre che l’esperienza di Ambra con Filmmaster sia utile alla sua crescita professionale e non solo!

 

Movie&co.Premiazioni2013-70

 

Annunci

I Vincitori della X Edizione

Svelati ieri alla Triennale di Milano i nomi dei videomaker vincitori della X Edizione di Movi&Co.

A trionfare sui 35 video in gara è Soft Skin-Hard Core , spot realizzato da Francesco Saverio Valentino per Samsonite che si aggiudica i  6000 euro messi in palio dall’Università IULM di Milano e che si è distinto per un sapiente uso della tecnica stop motion in un video divertente che ha comunicato appieno il messaggio che voleva veicolare l’azienda.

IMG_3281

Secondo e Terzo posto coinvolgono aziende bolognesi:

medaglia d’argento a Hera, Energie per la cultura filmato realizzato per Gruppo Hera da Pasquale Marino, che ottiene il Secondo Premio di 4000 euro

il bronzo e 3000 euro offerti da Avio Aereo, vanno a Alessandro Paci per il suo Non senza te, realizzato per Ducati.

frame3FRAME_1A questi segue il Premio Miglior Videomaker Emergente (3000 euro) messo in palio da Assolombarda, assegnato a Giacinto Compagnone per Troppa energia da sfogare?, realizzato per Acea.

Scena02

Il Politecnico di Milano premia la Miglior Idea Creativa (2000 euro): I Professionisti di Giovanni Abitante per Bricocenter.

5Il Premio Miglior Produzione e Realizzazione (2000 euro) va invece a Cervino. Summer Adrenaline di Greg Ferro per Cervino Tourism Management.

foto 4

Il riconoscimento di Vivimilano come Miglior Colonna Sonora Originale (1000 euro) va a Dompé 12 anni di Alex Alpini e Giacomo Boeri per Dompé,  mentre la Menzione Speciale Filmmaster (1000 euro) è attribuita a Rainbowluv, realizzato per Terre des Hommes da Ambra Principato, che avrà anche la possibilità di collaborare ad un progetto della casa di produzione internazionale.

Dompe 17,11- Alessandro Alpini- Blink.mov_000049520IMG_3242

Il Premio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO va al video Giochi di Ombre realizzato da Vito Guglielmini e Giancarlo Sanfilippo per Acea.

giochi di ombre 1

A giudicare i video è stata una Giuria Speciale composta da: il Regista Premio Oscar Gabriele Salvatores, il Fondatore e Presidente degli Young Director Award nonché Presidente dei Commercial Film Producers of Europe Francois Chilot, il Presidente della Commissione Nazionale Italiana dell’UNESCO Giovanni Puglisi, e ancora Karim Bartoletti, Socio ed Executive Producer di Filmmaster, Massimo Guastini, Presidente ADCI, Riccardo Trigona, CEO di Trion Pictures, Marisa Galbiati, VicePreside della Scola del Design del Politecnico, Andrea Cancellato, Direttore de La Triennale Milano, Gian Mario Benzing, ViceCaporedattore e Critico Musicale di Vivimilano-Corriere della Sera.

Potrete presto vedere tutti i video vincitori sul nostro canale youtube.

 

 

 

 

Tutti in Triennale per la premiazione di Movi&Co. 2013!

InvitoPremiazioneManca poco più di una settimana alla scoperta dei vincitori di Movi&Co. 2013 , il concorso patrocinato dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO che mette in contatto giovani registi e marchi italiani e internazionali per la produzione di video aziendali e spot pubblicitari.

Giovedì 5 dicembre alle 17.30 presso La Triennale di Milano si scopriranno i video vincitori tra i 35 realizzati da altrettanti videomaker per le 20 aziende Partner di Movi&Co. 2013 e che si aggiudicheranno i 22 mila euro del montepremi complessivo.

Quest’anno la Giuria sarà composta composta da: il Regista Premio Oscar Gabriele Salvatores, il Fondatore e Presidente degli Young Director Award nonché Presidente dei Commercial Film Producers of Europe Francois Chilot, il Presidente della Commissione Nazionale Italiana dell’UNESCO Giovanni Puglisi, e ancora Karim Bartoletti, Socio ed Executive Producer di Filmmaster, Massimo Guastini, Presidente ADCI, Riccardo Trigona, CEO di Trion Pictures, Marisa Galbiati, VicePreside della Scola del Design del Politecnico, Andrea Cancellato, Direttore de La Triennale Milano, Gian Mario Benzing, ViceCaporedattore e Critico Musicale di Vivimilano-Corriere della Sera.

Le foto della Giornata Didattica 2013

Giovedi 21 Novembre si è svolto uno degli appuntamenti più attesi targati Movi&Co. ovvero la Giornata Didattica organizzata presso l’Università IULM di Milano.

I 35 video realizzati da altrettanti videomaker partendo dai brief delle 20 aziende Partner di Movi&Co. 2013, sono stati commentati da Fabio Gasparrini dell’ADCI e dal regista e docente IULM Maurizio Nichetti, i quali hanno generato con i ragazzi e con i rappresentanti delle aziende, un confronto critico costruttivo e stimolante oltre che divertente.

Sia il Presidente di Movi&Co. Massimo Ferrarini che i due esperti commentatori, hanno apprezzato l’alta qualità media dei video in concorso per quest’edizione, qualità riconosciuta anche dalla maggior parte delle aziende Partner.

Per chi non avesse potuto partecipare all’evento o seguire il nostro live tweeting, abbiamo creato una galleria di foto.

Non mancate però al prossimo appuntamento Movi&Co. ovvero la Premiazione dei video vincitori della X edizione in Triennale giovedi 5 dicembre alle 17.30!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gruppo Hera – Storie da Backstage

Siamo quasi in dirittura di arrivo, fra 20 gg scopriremo i nomi dei vincitori della X Edizione di Movi&Co…prima di allora avrete la possibilità di vedere tutti i video realizzati, domani 21 novembre, presso l’Università IULM di Milano….ma ora godiamoci la Storia da Backstage del Gruppo Hera, partner storico di Movi&Co e di Pasquale Marino, il videomaker che ha realizzato il video per le sponsorizzazioni culturali del Gruppo Hera.

Marina Bellei, Responsabile Advertising, Eventi, Brand, Relazioni Esterne del Gruppo Hera, alla sua 9 partecipazione, ha sicuramente contribuito al successo del Concorso, ma soprattutto è stata spettatrice attiva dell’evoluzione dell’iniziativa e della comunicazione audiovisiva in generale.

Per un’azienda come la nostra, che eroga servizi dal contenuto tecnico piuttosto specialistico, il “rischio” – in termini di comunicazione – è sempre quello di adottare un idioma incomprensibile ai più e noto solo agli addetti ai lavori. Negli anni abbiamo dunque lavorato per orientare sempre più la nostra comunicazione sul vissuto delle persone, su quello che i nostri servizi significano per loro. In questo percorso è stato fondamentale interfacciarsi con risorse creative capaci di rendere operativo questo cambio di prospettiva. E in questo percorso la collaborazione con Movie&Co si inserisce come un tassello importante, che ci ha aiutato ad essere più coraggiosi e a scommettere – per altro sempre con successo – sulle possibilità di comunicazione che le molte tecniche di ripresa schiudono e rendono praticabili, tanto più a vantaggio di un’azienda come la nostra che deve confrontarsi ogni giorno con la necessità di rendere visibile l’invisibile.

Anche per Pasquale la partecipazione a Movi&Co e la possibilità di esercitare la sua creatività per una grande azienda sono state esperienze di grande soddisfazione, ma non prive di difficoltà

La difficoltà più grande è legata ovviamente ai limiti del budget, ma insieme è  anche una sorta di bella verifica, un inevitabile appuntamento con un metodo che cerca di tenere insieme due cose: l’operare come un documentarista che lavora con una piccolissima troupe e il cercare di ottenere delle immagini il più seducenti ed evocative possibile. La soddisfazione più grande è quando si riesce a ricreare una spazialità che ha senso solo in macchina: ti ritrovi a girare in un luogo che hai stravolto e a volte devastato, magari sei sdraito per terra mentre inquadri un filo, e nessuno capisce cosa tu stia facendo. Ma poi in macchina quello spazio che hai deformato è vero, e funziona.

frame3 frame1

Come ormai abbiamo imparato dalla Storie Da Backstage il confronto non è formativo solo per i videomaker, ma anche per le aziende, che grazie al concorso incontrano nuove forme di creatività e imparano a “lasciarsi andare”, affidando la propria immagine a giovani talenti in grado di raccontare il tutto con un pizzico di originalità

Gli aspetti più interessanti, dell’incontro con i videomaker, riguardano tutti il fascino della traduzione: traduzione fra le esigenze di un’azienda e le intuizioni di un’artista, traduzione fra il linguaggio tecnico dei nostri servizi e quello immaginifico ed evocativo delle soluzioni che i videomaker ci propongono, traduzione – soprattutto – fra punti di vista e prospettive diverse, che nell’arte scoprono un idioma comune, capace di svelare a noi stessi qualcosa di più su quello che facciamo ogni giorno – continua Marina Bellei – Lavorare assieme a questi ragazzi e a queste ragazze è dunque un doppio movimento: movimento di apertura e scoperta delle nuove energie e delle nuove intelligenze che si animano nel tessuto sociale, fuori dalle mura della nostra azienda; ma anche movimento in qualche misura “interiore”, che ci costringe a osservare e considerare il nostro operato con occhi e strumenti diversi. Infine c’è il momento della sorpresa, perché non c’è brief, storyboard o sceneggiatura che ti privi del piacere di assaporare il risultato di una creazione ogni volta unica e originale, capace di dare nuovo entusiasmo al nostro lavoro.

Vi siete incuriositi e volete vedere il video di Pasquale??

Venite domani all’Università IULM, aula 502, vedrete il video di Pasquale, l’altro video realizzato per il Gruppo Hera da Alessandra Rosso e tutti gli altri 33 video in concorso.

Intanto In Bocca al Lupo a Pasquale!

Ducati – Storie da Backstage

Movi&Co è giunto alla sua X edizione. Quando circa un anno fa abbiamo preparato questa edizione ci siamo resi conto che non volevamo parlare di traguardo, ma di meta raggiunta, perché riteniamo che la creatività sia un flusso in evoluzione, da continuare a seguire e non da arginare.

Per questo uno degli obiettivi principali di Movi&Co è quello di scoprire, sostenere e promuovere i giovani registi, offrendo loro la possibilità di mostrare il proprio talento e confrontarsi direttamente con grandi aziende.

Proprio come è successo ad Alessandro Paci e Alessandro Riconda che sono stati abbinati a un grande brand, Ducati.

 La soddisfazione più grande è stata proprio quella di collaborare con Ducati, un grande marchio italiano che mi ha lasciato carta bianca. Questo mi ha permesso di sperimentare un linguaggio che personalmente non avevo mai esplorato prima. Non avevo mai realizzato nulla di simile dal punto di vista produttivo, quindi ci ho messo un po’ di più del dovuto, ma ci ho guadagnato in formazione – ci racconta Alessandro Riconda – La più grande difficoltà è stata forse quella di sostenere una produzione in studio, con una fotografia elaborata e sulla carta una forte componente di post-produzione, senza avere a disposizione un budget. Tuttavia Ducati ha fatto del suo meglio per supportarmi e alla fine siamo riusciti a portare la produzione da Bologna a Torino, dove sono riuscito a costruire un team senza troppi problemi.

Diavel_Riconda_backstage_savoretto (8)

Le aziende che partecipano a Movi&Co. devono essere in grado di sposare totalmente gli obiettivi del concorso e di riuscire a comunicare con i giovani videomaker, trovando il giusto equilibrio fra le proprie richieste e la libertà alla creatività del regista abbinato.Diavel_Riconda_backstage_savoretto (13)

Ducati ci è riuscita perfettamente, come ci spiega Mario Alvisi, Sales Performance Development Manager

Collaborare con Movi&Co è stata una sfida che abbiamo voluto subito raccogliere, spinti dalla volontà di incentivare nuovi talenti italiani e di aprirsi a nuovi stimoli. La creatività italiana e l’innovazione infatti sono nel nostro DNA.

Lavorare con questi giovani talenti si  è dimostrata un’ ottima opportunità per entrare in contatto con stili di comunicazione diversi, per provare nuove strade e parlare in modo diverso delle nostre moto.

Perfettamente calzanti rispetto ai brief iniziali, i video sono stati apprezzati per la loro freschezza e genuinità.

 

 Ma come sempre, nelle nostre Storie da backstage diamo spazio anche ai numeri e cerchiamo di quantificare il lavoro che sta dietro alla realizzazione di un video.

Alessandro Paci e tutto il suo team composto da 11 persone, hanno fatto due giorni di riprese, stando sul set dalle 7 alle 23…ore alle quali vanno aggiunti tutti i giorni di preparazione e post-produzione.

Per fortuna, Movi&Co per quanto richieda uno sforzo enorme di impegno, tempo ed energia è spesso un’esperienza di formazione ma non solo, e lascia ricordi piacevoli

La modalità di ripresa è stata divertente. La leggerezza e lo stress di lavorare on the road per due giorni con un gruppo di persone affiatato, appassionato e simpatico ha reso il tutto estremamente godibile.

2013-09-24 18.51.26 1

Vi ricordiamo il 21 novembre la Proiezione di tutti i video all’università IULM di Milano, con Maurizio Nicheti e Fabio Gasparrini…e come sempre In Bocca al lupo a Alessandro P. e Alessandro R.

Acea – Storie da Backstage

Alle multiutility piace partecipare a Movi&Co.!

Dopo aver “spiato” i backstage di Federutility, la federazione delle imprese energetiche e idriche, e di a2a, ecco il backstage di Acea e a breve avremo anche quello del Gruppo Hera.

Acea partecipa a Movi&Co da 6 anni, mostrando sempre un crescente entusiasmo per il progetto e i giovani videomaker con cui si trova a collaborare.

Quest’anno hanno richiesto un video in animazione sulla sponsorizzazione della Maratona di Roma e un video in live action sull’illuminazione pubblica e artistica della Capitale.

Nel primo video, realizzato da Giacinto Compagnone e Giorgio Siravo, sarà l’energia a dare la carica a un maratoneta animato e un po’ fuori dagli schemi.

Nel secondo video, realizzato da Vito Guglielmini e Giancarlo Sanfilippo, sarà la bellezza di Roma, raccontata attraverso un gioco di luci e ombre, a far da protagonista.

È sempre molto interessante, per chi è abituato a vederla con gli stessi occhi,  scoprire l’azienda da nuovi punti di vista. – racconta Katia Vinciguerra, Relazioni Esternee Comunicazione – Ed è così che anche quest’anno abbiamo lasciato grande libertà ai ragazzi. Siamo stati sempre presenti al momento del briefing e della stesura dello script, ma assolutamente dietro le quinte al momento creativo di regia e/o animazione.

Anche per Vito non è la prima volta a Movi&Co e nonostante le difficoltà riscontrate l’anno scorso ha deciso di ripetere questa esperienza.

Il concorso è molto interessante e divertente, e sicuramente merita grande attenzione da parte di noi videomaker che amiamo il settore. Quest’anno sono molto più soddisfatto perché ho trovato una referente e una nuova azienda molto disponibili e partecipi. 

Vito e Giancarlo hanno dovuto raccontare la bellezza di Roma attraverso l’illuminazione e hanno scelto di farlo trovando ispirazione in una frase di Tolstoj “Tutta la bellezza della vita è composta d’ombra e di luce”.

blog movieco2

giochi di ombre 1Hanno così girato un video dove le ombre e le storie che raccontano diventano l’anima della luce. Un lavoro non semplice, fatto di ricerca e pazienza.

Eravamo in tanti perché abbiamo cercato di coinvolgere i passanti a regalarci la propria ombra, e questa è stata anche la soddisfazione più grande, l’interazione con la gente che guardava e non capiva fino a che non la si coinvolgeva. Anche lavorare con i bambini richiede molta pazienza. Bisogna cercare la chiave giusta, e quando la trovi diventa tutto più facile, divertente e un po’ magico.

Più fisico il lavoro di Giacinto e Giorgio, se non fosse per le ore passate a disegnare e davanti al computer.

Hanno lavorato a distanza, ai due poli opposti della penisola, Veneto e Calabria, con difficoltà di comunicazione, di giorno e di notte per un totale di almeno 900 fotogrammi.

ciociò_7 giacì_6

La difficoltà in questo lavoro è rimanere lucidi e svegli davanti al computer dopo più di 12 ore di lavoro e sapere che domani ti attenderà la stessa sorte. Indubbiamente la soddisfazione più grande è  vederlo finito,  è difficile valutarlo nel mentre ed è rischioso pensarci, hai  la sensazione di ritrovarti  sempre al solito punto. Ci sono fasi nell’animazione che mettono a dura prova la psiche umana ed alcuni programmi non aiutano proprio, Quando vedi la rotella colorata del mac che gira e rigira, nei tuoi occhi il panico e nella tua mente una sola domanda ” Ho salvato?”

Scena02

 Acea, in pieno spirito Movi&Co., è una di quelle aziende che utilizza realmente i video realizzati nell’ambito del concorso, dando così visibilità ai videomaker e sostenendo la giovane creatività.

Sul suo sito ha creato una sezione apposita dedicata a Movi&Co, dove ha pubblicato tutti i video realizzati nelle 5 edizioni precedenti e dove metterà anche quelli di Vitoe Giancarlo, Giacinto e Giorgio, in particolare quello di Giacinto e Giorgio sulla Maratona verrà anche proiettato all’interno dello stand presente al Marathon Village.

Come sempre se volete vedere i video in anteprima non vi rimane che venire giovedì 21 novembre alla Proiezione all’Università IULM di Milano, dove i video verranno mostrati, presentati e commentati dalle aziende, dai videomaker, ma soprattutto da

Maurizio Nichetti, regista e docente IULM

Fabio Gasparrini, Consigliere ADCI

Intanto un grande In Bocca al Lupo a Vito, Giancaralo, Giacinto e Giorgio.