STORIE DA BACKSTAGE – 72H TEMSI FILM CONTEST – PASTASCIUTTA

Fra una settimana, presso Fico a Bologna, durante la cerimonia per i 40 anni di Temsi, scopriremo il vincitore del 72H Temsi Film Contest.

ma manca ancora la presentazione di una squadra i Pastasciutta, formata da Enrico Galli, Angelo D’Anna, Leonardo Baldini e Silvia Pizzo.

Snapseed 2.jpg
Enrico Galli, Silvia Pizzo, Angelo D’Anna

Per loro il 72H Temsi Film Contest è stata l’occasione per lavorare insieme per la prima volta. Si sono infatti tutti conosciuti durante un corso di produzione e si erano ripromessi di lavorare insieme, una volta terminata la frequentazione del corso. E così è stato grazie a Movi&Co. e a Temsi.

Così, per ognuno di loro, alla difficoltà di realizzare un corto in sole 72h, si è aggiunta anche l’incognita di collaborare a stretto contatto con degli semi sconosciuti, sotto la pressione delle ore che passavano veloci. Insomma poteva trasformarsi in un weekend da incubo e invece…

“sicuramente non aver mai lavorato insieme ha rappresentato una difficoltà nella gestione delle 72 ore, ma allo stesso tempo per noi la soddisfazione più grande è stata quella di aver trovato la giusta sintonia per poter portare a termine la sfida e ci ricorderemo per sempre di questa nostra prima collaborazione come troupe”. 

I Pastasciutta durante l’evento di kick off hanno sorteggiato come genere cinematografico lo spy, il Cimitero della Certosa come location e la frase “per la miseria perchè urli così?

Il genere inizialmente li ha un po’ spiazzati, ma la location suggestiva li ha incoraggiati e ricaricati. Hanno da subito ragionato su quali potessero essere i topoi dello spy per poter ideare un cortometraggio che li racchiudesse tutti, nonostante ci fosse poco tempo per poter girare. Sicuramente se avessero avuto qualche giorno in più, si sarebbero concentrati molto di più sulla sceneggiatura e sulla pre-produzione e avrebbero potuto gestire gli imprevisti con più tranquillità. Ma nulla li ha scoraggiati, nemmeno l’attrice che non si è presentata e le batterie della camera che sono misteriosamente sparite.

Dal loro punto di vista hanno già vinto! Nonostante tutto hanno raggiunto gli obiettivi prefissati e hanno consegnato in tempo il loro cortometraggio: GRAVE.

 

Ora non resta che aspettare il decreto della giuria. Noi intanto incrociamo le dita e auguriamo un in bocca al lupo anche ai Pastasciutta!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...